Utilizziamo i cookie . Se sei d'accordo con i termini e le condizioni puoi continuare a navigare nel sito.

In che modo quest'estate influenzerà la nuova stagione sciistica nei Pirenei?

Se ancora non lo sapete quest'anno, l'estate nei Pirenei è stata una delle più bagnate da molto tempo, non eccessivamente ma al di sopra della media. Un po 'strano da quando nel centro e nel nord Europa sono state registrate alte temperature e l'estate è stata molto calda e secca. Inoltre, ci sono molte stazioni sciistiche che sembrano più verdi che mai.

Ma importa? Ovviamente! Ci sono meno di 100 giorni per aprire la nuova stagione sciistica 2018-2019 e vogliamo conoscere le conseguenze di queste piogge nei Pirenei. Bene, eccoli qui:

Pioggia = splendidi laghi e rinnovate falde acquifere

Grazie alle piogge di quest'estate i laghi si sono riempiti d'acqua e hanno un bell'aspetto, e anche le falde acquifere delle montagne sono state ricaricate. Un punto molto positivo poiché tutta quest'acqua aiuterà a nutrire i cannoni da neve; D'altra parte, quest'acqua è molto più pulita e trasparente, quindi otterranno neve di qualità superiore.

Il perpinyà assicura che le piogge abbiano più fattori positivi che negativi, ma se finisce per essere eccessivo, può danneggiare lo stato dei binari di alcuni punti soprattutto se sono molto intensi e di breve durata. La stazione sciistica di La Molina spiega che le abbondanti piogge di quest'anno significano che l'acqua non aumenta di temperatura e arriva fresca in autunno, un fatto molto importante poiché migliora la produzione di neve.

Pioggia = molta erba sui pendii

Un altro vantaggio di queste piogge è il fatto di mantenere umido il terreno e aiutare l'erba a crescere più velocemente, più densa e più forte. Questo formerà un bel "tappeto" di erba che in inverno aiuterà a sciare con molto meno spessore di neve.

L'inconveniente? Un eccesso di questo tappeto in erba costringerà i resort ad avere molte più attività di manutenzione. Per risolvere questo piccolo problema, i resort dovrebbero tagliare l'erba o lasciare che gli stormi pascolino sui binari per impedire loro di crescere in abbondanza; poiché per la produzione di neve è necessario un manto d'erba il più corto possibile.

Pioggia = foreste più alte e più abbondanti

Come l'erba, le foreste di pini neri ai lati delle piste cresceranno in altezza e con molta più forza, anche se solo pochi centimetri in più rispetto alla scorsa stagione questo aiuterà a proteggere la neve dai raggi per qualche minuto in più. Sole. Cioè, gli sciatori navigeranno molto meglio :)

Pioggia = più umidità e più freddo

Come già sapete, l'umidità mantiene molto meglio il freddo, questa conseguenza è un chiaro vantaggio per l'autunno. Dal momento che il terreno sarà molto più fresco e umido e contribuirà a mantenere un terreno freddo e tutto ciò sarà benefico per le prime nevicate.

Trova le nostre offerte
Seleziona la stazione sciistica
Esquiades.com Esquiades.com
97.9% prenoterebbe nuovamente con Esquiades.com
100 0 Esquiades.com
Esquiades.com
Bellissens Avenue, no. 42, edificio Tecnoparc. Office 127-129, 43204 Reus (Tarragona) 43204 Reus, Spagna
902 09 16 09 info@esquiades.com