Utilizziamo i cookie . Se sei d'accordo con i termini e le condizioni puoi continuare a navigare nel sito.

Ordino Arcalís chiude una stagione estiva da record

La stazione di Ordino Arcal ha chiuso domenica scorsa, 8 settembre, la stagione estiva con cifre di fatturazione e visitatori da record . L'implementazione della Tristaina Telecabina è stata un grande successo, poiché circa 40.000 persone hanno compiuto il viaggio che unisce la base della stazione con la Coma del Forat. Inoltre, la seggiovia creussana ha registrato un massimo storico di viaggi, grazie al biglietto congiunto con la funivia, che comprendeva anche il pass per questo impianto di risalita. Per quanto riguarda la fatturazione, la stagione estiva è stata un record e questo rappresenta già l'8% del totale annuale. La chiusura della strada è stata valutata molto positivamente, poiché ha permesso di posizionare la stazione come riferimento ciclistico anche in campo professionale.

La stazione di Ordino Arcal chiude l'estate 2019 dopo 80 giorni . L'attività più rilevante è stata l'avvio della Tristaina Telecabina, che è stata operativa per 67 giorni, e i giorni in cui è stata chiusa a causa del rischio di una tempesta. Un totale di 39.274 passeggeri, in media 500 persone al giorno, hanno effettuato il viaggio panoramico dalla base della stazione, a l'Hortell, fino alla Coma del Forat. Di questi, l' 8,3% corrisponde ai pass gratuiti dei residenti in Andorra. Il giorno di massimo afflusso è stato il 9 luglio, dove un totale di 1.763 persone hanno accettato l'impianto di risalita. Allo stesso modo, i Creussani hanno raggiunto un massimo storico di viaggi , dal momento che il biglietto per la gondola era unito a questa seggiovia, cosa che i clienti non hanno perso per scoprire questa parte della stazione di confine con la Francia.

Questi dati sono stati molto apprezzati dal direttore della stazione, Xabier Ajona, dal momento che "sono i migliori registrati nella storia, in estate". In particolare, il fatturato raggiunto rappresenta l' 8% del business annuale.

I laghi di Tristaina , uno dei luoghi più frequentati dell'Andorra per facilità di accesso, hanno notato un decongestionamento grazie al fatto che il traffico su strada è stato limitato, per favorire la pratica del ciclismo. Ajona ha valutato positivamente questo fatto, poiché "è stata raggiunta una gestione ambientale ottimale, si è registrato un minore inquinamento e la gestione del traffico e dei rifiuti è stata molto fluida". Ed è che altri anni il parcheggio era saturo, il traffico sulla strada era continuo sia in discesa che in salita, con le conseguenze che ciò comportava, e il volume dei rifiuti era molto evidente, sia in Coma che in pista (il il degrado di questo è stato notevolmente più basso) e nei laghi. La valutazione finale è molto positiva perché la misura della chiusura della strada ha permesso di filtrare e razionalizzare la massificazione dei visitatori nell'ambiente naturale dei laghi Tristaina.

src = "https://i1.wp.com/www.esquiades.com/blog/wp-content/uploads/2019/09/1.jpg?fit=1024%2C768&ssl=1" />

Chiusura stradale per favorire il passaggio dei ciclisti

Per quanto riguarda la chiusura della CG3 (la restrizione ha interessato la fascia oraria tra le 8.30 e le 17.30), molti escursionisti hanno scelto di salire in funivia fino al Coma. Tuttavia, dalla base della stazione c'è la vecchia strada Verdaguer, che dà accesso al circo del ghiacciaio Tristaina, offrendo una comoda alternativa agli escursionisti che hanno preferito arrampicarsi a piedi.

Tra il gruppo ciclistico la soddisfazione è massima. Offrire gli ultimi 4,5 km del porto ad uso esclusivo dei ciclisti è un fatto che si collega alla strategia turistica nazionale di promozione del ciclismo . In questa linea ha mostrato il presidente della Federazione ciclistica di Andorra, Gerard Riart, che ha riesaminato l'iniziativa come eccellente. "Tutti gli input che abbiamo sono molto positivi, abbiamo saputo posizionare Arcal come una destinazione ciclistica senza precedenti , e questo è il modo: per comunicare che in Andorra abbiamo saputo adattarci e abbiamo intrapreso azioni per rafforzare lo sport". Riart ha ricordato che la campagna lanciata dalle istituzioni per promuovere il ciclismo e allo stesso tempo per sensibilizzare ciclisti e conducenti, è collegata a queste azioni che sono state lanciate a beneficio del Paese. Alla fine, ha ricordato, "dobbiamo essere leader e compiere azioni che attirino l'attenzione, deselezionando noi stessi e, senza dubbio, la chiusura della strada è stata un successo" . Il presidente della federazione spera che questa azione possa essere mantenuta per molti anni.

Uno dei ciclisti professionisti residenti in Andorra, Carlos Verona, ha espresso il proprio sostegno all'azione. "Negli ultimi anni, Andorra sta diventando una delle capitali del ciclismo mondiale, a causa del numero di ciclisti professionisti che viviamo nel Principato, ma anche per l'hobby che esiste tra il popolo andorrano e per il numero di ciclisti che arrivano scoprire il Paese dei Pirenei sulle loro biciclette. Molte delle responsabilità sono le iniziative di soggetti pubblici e privati, che stanno facilitando l'integrazione di biciclette e ciclisti nell'habitat di Andorra. Un esempio recente è stato la chiusura della strada del Comcal de Arcal per l'uso dei ciclisti durante questa estate. Personalmente, penso che questa iniziativa sia stata un successo, dato che i tempi in cui sono salito lì durante questa estate sono stato in grado di fare il check-in situare l'aumento dell'afflusso di ciclisti, poiché poter godere del proprio sport e di un ambiente eccezionale, senza avere il rischio di condividere la strada con altri veicoli, è un lusso ".

src = "https://i0.wp.com/www.esquiades.com/blog/wp-content/uploads/2019/09/CarreteradelaComa.TelecabinaTRistaina.Arcalís-copia.jpg?fit=1024%2C768&ssl=1" / >

Cerca e prenota
Seleziona la stazione sciistica
Esquiades.com Esquiades.com
97.9% prenoterebbe nuovamente con Esquiades.com
100 0 Esquiades.com
Esquiades.com
Bellissens Avenue, no. 42, edificio Tecnoparc. Office 127-129, 43204 Reus (Tarragona) 43204 Reus, Spagna
902 09 16 09 info@esquiades.com